pensioni-giugno-2020

Pensioni Inps di giugno, pagamento in anticipo? Le date possibili.

Cosa succederà alle pensioni di giugno? Quando verranno pagate visto che lo stato di emergenza sanitaria è stato prorogato dal 30 aprile al 31 luglio 2021?

Mentre governo e parti sociali continuano a discutere su cosa succederà nel dopo Quota 100, in molti ci state chiedendo cosa succederà invece alle pensioni di giugno. Quando verranno pagate visto che lo stato di emergenza sanitaria è stato prorogato dal 30 aprile al 31 luglio 2021?

Non c’è ancora nessuna conferma da parte dell’Inps, tuttavia è quasi certo che anche per il prossimo mese il governo Draghi, in accordo con l’Istituto e con Poste Italiane, opterà per lo scaglionamento del ritiro delle pensioni, proprio come avviene da inizio pandemia, per evitare assembramenti e ridurre il rischio di contagio.

Inps, quali prestazioni in anticipo a giugno

Per agevolare il ritiro in sicurezza presso i propri sportelli ai titolari delle varie prestazioni, Poste Italiane molto probabilmente deciderà per il pagamento ancora una volta in anticipo. I pagamenti riguarderanno presumibilmente ancora quelli già previsti:

  • trattamenti pensionistici
  • assegni
  • pensioni
  • indennità di accompagnamento per gli invalidi civili.

Pensioni giugno 2021, le date del pagamento

Sulla base dello schema adottato da Inps e Poste nei mesi scorsi, si può desumere che le pensioni del mese di giugno verranno accreditate a partire da mercoledì 26 maggio per:

  • titolari di un Libretto di Risparmio
  • titolaridi un Conto BancoPosta
  • titolari di una Postepay Evolution.

titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 7mila ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.

Coloro che ritirano invece la pensione in contanti in un ufficio postale, dovranno presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica prevista dal calendario messo a punto da Poste Italiane, che potrà comunque variare a seconda del numero di giorni di apertura dell’ufficio postale di riferimento.

Ricordiamo che il cedolino da febbraio 2021 può anche essere richiesto online.

Pensioni giugno 2021, il possibile calendario di Poste

Ecco il calendario che ad oggi è possibile ipotizzare, in attesa di ufficializzazione, in base alle iniziali del proprio cognome:

  • dalla A alla B mercoledì 26 maggio
  • dalla C alla D giovedì 27 maggio
  • dalla E alla K venerdì 28 maggio
  • dalla L alla O sabato mattina 29 maggio
  • dalla P alla R lunedì 31 maggio
  • dalla S alla Z martedì 1° giugno.

Possibilità di delega

Ricordiamo come sempre che i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti e che non hanno già delegato altri soggetti al ritiro della pensione, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri.

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22.

Leggi l’articolo originale su quifinanza.it

Comments are closed.