nuovo-isee-2022

Nuovo ISEE 2022. Tutti i documenti necessari per richiederlo dal 1° Gennaio 2022.

Il 31 dicembre scade il modello ISEE 2021. È indispensabile iniziare a preparare la richiesta del nuovo ISEE 2022 con riferimento ai redditi prodotti nel 2020 (quindi quelli rilevabili dalla dichiarazione dei redditi 2021), ai patrimoni alla data 31 dicembre 2020 di tutti i componenti della famiglia e a tutti i saldi dei rapporti bancari e finanziari. L’ISEE, ricordiamo, è necessario per accedere a tutte le agevolazioni e prestazioni di sostegno previste dallo Stato e dagli Enti Locali: ad esempio per ottenere il reddito e pensione di cittadinanza, esenzioni ticket, riduzione bollette domestiche, mensa scolastica, borse di studio, assegno unico per i figli fino a 21 anni, reddito di emergenza…

È anche possibile presentare una nuova dichiarazione (ISEE corrente) quando, nel periodo di validità della dichiarazione, intervengono fatti che cambiano la composizione e/o la situazione economica del nucleo famigliare (ad esempio, un decesso di un familiare convivente o la perdita del lavoro).

ISEE 2022 – DOCUMENTI NECESSARI
• Dichiarazione Sostitutiva Unica. Puoi effettuarla online a questo link (con SPID, CIE o CNS) o al CAF
• Fotocopia carta d’identità del dichiarante e in sola visione codice fiscale di tutti i componenti del nucleo familiare e dei conviventi (anche ex coniugi separati/divorziati ma ancora conviventi, badanti residenti rientrano nel nucleo a meno che non sia presente uno “Stato di Famiglia” separato)
• 730/2021 o MOD. UNICO 2021 (Rif. Redditi 2020) da portare in visione;
Solo nel caso in cui la dichiarazione dei redditi non sia stata presentata va portata in visione la Certificazione Unica (CUD) 2021 (Rif. Redditi 2020)
Modello IRAP 2021 per i redditi da attività agricola
Redditi di provenienza Estera

Per i lavoratori autonomi e società
Patrimonio netto risultante dall’ultimo bilancio presentato, ovvero somma delle rimanenze finali e dei beni ammortizzabili al netto. Scarica qui il modello da compilare.

• Visure Catastali (in caso di presentazione del modello 730 o Unico non sono necessarie in quanto presenti nella dichiarazione dei redditi da portare in visione)
• Contratto affitto REGISTRATO
• Residuo mutuo al 31/12/2020 (per tutti gli immobili gravati da mutuo per acquisto)
• Borse di studio percepite nel 2020 e 2021 (portare foglio che attesta importi percepiti)
• DATI BANCARI/POSTALI/ASSICURATIVI presentati su carta intestata dell’istituto emittente
1. Conti corrente/Libretto Risparmio, bancario e/o postale: Numero del Conto o del Libretto, Saldo e Giacenza Media al 31/12/2020 (quest’ultima, se non indicata nell’estratto conto va richiesta presso lo sportello dove il prodotto è domiciliato)
NB: se C/C o Libretti chiusi nell’anno, Saldo e Giacenza Media alla data di chiusura
2. Buoni fruttiferi: Numero identificativo, importo relativo ed ente erogatore
3. Conto titoli: Azioni, obbligazioni e titoli in genere con valore al 31/12/2020 ed ente erogatore
4. Carte prepagate con IBAN: Numero carta , Saldo e Giacenza Media al 31/12/2020
5. Carte prepagate senza IBAN: Numero carta, saldo al 31/12/2020 ed ente erogatore
6. Polizze vita: Numero polizza, valore di riscatto al 31/12/2020 ed ente erogatore
7. Prospetto di Bilancio compilato dal professionista (solo per LAVORATORI AUTONOMI)
• Certificato di invalidità (Commissione prima istanza – ASL di riferimento, N° di protocollo, data di rilascio) solo se superiore al 67%
• Targhe dei veicoli, motoveicoli (solo se >500 di cilindrata), imbarcazioni

Per ISEE relativi a MINORI E STUDENTI UNIVERSITARI è necessario portare gli stessi documenti anche per i genitori non coniugati e non conviventi, separati o divorziati, a meno che il genitore in questione non versi un mantenimento per i figli a seguito di sentenza (portare in visione la Sentenza e Codice Fiscale del Genitore separato/divorziato, ed evidenza del pagamento)

Per ISEE relativi a STUDENTI UNIVERSITARI AUTONOMI: Uno studente universitario può essere considerato autonomo e presentare il modello ISEE da solo se ha la propria residenza fuori dal nucleo familiare di origine da almeno due anni dalla data di presentazione del modello e contemporaneamente ha un reddito complessivo di almeno 6.500,00 € nello stesso periodo;

Per ISEE relativi ai ricoveri in RSA è necessario presentare tutti i documenti sopra elencati anche per i figli non conviventi col beneficiario richiedente la prestazione.

PER IL RILASCIO DELL’ATTESTAZIONE ISEE OCCORRONO CIRCA 3/7 GIORNI

Leggi l’articolo originale su unioneartigiani.it

Comments are closed.