codice-posteid

Cos’è e come funziona il codice PosteID.

Scopri i requisiti del Codice PosteID, come funziona e i vantaggi dello SPID di Poste Italiane.

PosteID abilitato a SPID è la soluzione di Identità Digitale di Poste Italiane che permette agli utenti di accedere ai servizi di Poste Italiane e della Pubblica Amministrazione. PosteID, infatti, è uno dei diversi Identity Provider che forniscono l’identità digitale. Ciascuno di essi propone diverse modalità di registrazione, gratis o a pagamento, e differenti livelli di sicurezza per quanto riguarda lo SPID.

All’interno di questo vasto panorama di scelte disponibili, lo SPID di Poste Italiane si distingue in modo particolare per gli alti standard di sicurezza garantiti e per le molteplici modalità tramite cui è possibile ottenere l’identità digitale. Le funzionalità specifiche del sistema di identificazione digitale di Poste Italiane sono molteplici ma, per sfruttarne tutti i vantaggi, è importante sapere con esattezza cos’è PosteID ablitato a SPID, come funziona e perché scegliere proprio lo SPID di Poste Italiane.

Cos’è PosteID abilitato a SPID e a cosa serve

Il codice PosteID è un sistema di autenticazione presente sulle app di Poste Italiane che permette di operare in modo semplice e sicuro tramite le app, nell’area riservata di Poste Italiane sul web e per le operazioni e-commerce sui siti terzi. PosteID abilitato a SPID, come già si è accennato, è il sistema di identificazione digitale di Poste Italiane che permette a tutti i cittadini di accedere ai siti della Pubblica Amministrazione e ai servizi dei fornitori aderenti a SPID. Lo SPID di Poste Italiane, inoltre, consente di accedere ai servizi online abilitati di Poste Italiane in modo semplice, pratico e veloce.

Lo SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale e consente l’accesso ai servizi web di ben 4000 amministrazioni pubbliche e dei soggetti privati che aderiscono al Sistema, tramite un’unica Identità Digitale che può essere usata indifferentemente su pc, tablet e smartphone. Come abbiamo già avuto modo di accennare sono diversi gli Identity Provider che forniscono questo servizio, con differenti livelli di sicurezza e diverse modalità di registrazione. Uno di questi Identity Provider è proprio PosteID di Poste Italiane.

Cosa si può fare con lo SPID di Poste Italiane

All’utilizzo dell’app PosteID sono legati diversi vantaggi: per esempio, è possibile accedere in modo più sicuro e veloce tramite l’uso del QR Code e con l’impronta digitale o facciale (sugli smartphone abilitati). Inoltre, si può ottenere l’Identità Digitale più velocemente se si è in possesso di una Carta d’Identità Elettronica o un Passaporto italiano.

Nello specifico, tra i servizi consentiti con lo SPID di Poste Italiane c’è la possibilità di:

  • accedere ai servizi di Poste Italiane, completando velocemente tante operazioni tra cui inviare una raccomandata, consultare il saldo del Conto BancoPosta o della PostePay e attivare il servizio Seguimi;
  • accedere ai servizi abilitati a SPID, gestendo così in maniera semplice e veloce anche le pratiche con INPS, il 730 precompilato e tutti i servizi offerti dal Comune o dalla Regione abilitati a SPID, con la possibilità di usufruire anche di eventuali bonus dedicati come 18APP e Carta del Docente;
  • attivare il servizio Ritiro Digitale per le proprie raccomandate.

Son tre i livelli di sicurezza previsti dal servizio PosteID abilitato a SPID. Il primo livello di sicurezza (SPID 1) permette l’accesso ai servizi online tramite autenticazione effettuata solo con UserID e password. Il secondo livello di sicurezza (SPID 2) consente l’accesso tramite un’autenticazione più affidabile e sicura, effettuata con la password e l’App PosteID oppure con la password e una OTP (One Time Password) ricevuta via SMS sul numero di telefono certificato. Il terzo livello di sicurezza (SPID 3), infine, si basa su certificati elettronici e assicura la maggiore affidabilità e sicurezza, prevedendo l’uso della password, dell’app PosteID e del PIN SPID 3.

L’Identità Digitale è attivata con le credenziali SPID 1 e SPID 2 in App PosteID. Per richiedere lo SPID 2 con invio di SMS o lo SPID 3 bisogna accedere all’area riservata sul sito di PosteID. Altri Identity Provider si limitano a fornire SPID con livelli di sicurezza di tipo 1 e di tipo 2.

Come effettuare la registrazione a PosteID abilitato a SPID

La registrazione a PosteID abilitato a SPID è semplice e veloce. Innanzitutto, è necessario tenere a portata di mano alcuni dati e documenti necessari per completare la procedura. Si tratta nello specifico di:

  • un indirizzo e-mail;
  • il numero del telefono cellulare;
  • la tessera sanitaria;
  • un documento di riconoscimento valido.

La procedura di registrazione a PosteID abilitato a SPID si completa col riconoscimento, che può avvenire sia di persona che online, in base alla strumentazione in possesso dell’utente. Dopo essersi autenticati sul sito Poste Italiane è possibile, nello specifico, prendere appuntamento per il riconoscimento di persona presso qualsiasi ufficio postale e completare lì la procedura di registrazione davanti a un operatore di Poste Italiane.

È necessario recarsi in ufficio postale entro 30 giorni in modo da completare così l’identificazione. Bisogna portare la tessera sanitaria e il documento di riconoscimento che è stato associato alla richiesta sul sito. Chi preferisce avere il supporto di un operatore, può anche recarsi direttamente in ufficio postale portando i suddetti documenti. La registrazione al servizio sarà effettuata da un operatore di Poste Italiane direttamente all’interno dell’ufficio postale.

Durante la fase di registrazione è richiesto un numero di cellulare e un indirizzo e-mail valido. Al termine della procedura si riceve un SMS con una password provvisoria e un’e-mail di benvenuto con le istruzioni per completare la registrazione e scegliere la password definitiva. Ci sono dieci giorni di tempo per completare la procedura online.

Chi non vuole recarsi in ufficio postale per eseguire il riconoscimento de visu, durante la fase di registrazione sul sito web di PosteID può richiedere il servizio di identificazione a domicilio, che è effettuato da un portalettere di Poste Italiane al prezzo di 14,50 euro iva inclusa.

Per quanto riguarda il riconoscimento online, invece, è possibile registrarsi direttamente sul sito di PosteID e richiedere online lo SPID, attraverso un cellulare certificato presso Poste Italiane o un lettore Bancoposta.

In alternativa, se si è in possesso di Carta Identità Elettronica o di una Carta Nazionale dei Servizi (CNS)oppure ancora di una Firma Digitale, la procedura di riconoscimento online può essere completata anche tramite un lettore di smart card da collegare al tuo computer.

Chi possiede una Carta d’Identità Elettronica di recente emissione (CIE 3.0) o un Passaporto elettronico(emesso dopo il 2006) può effettuare l’identificazione utilizzando l’app PosteID e completare la registrazione totalmente online, da smartphone, tablet o computer.

Come funziona PosteID abilitato con SPID per i soggetti tutelati

All’interno del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), Poste Italiane, con l’autorizzazione di AgID (Agenzia per l’Italia Digitale), può rilasciare identità digitali anche per soggetti tutelati. Le condizioni affinché ciò possa avvenire sono tre. Nello specifico sono:

  • il soggetto sottoposto a tutela deve essere nato nel 2000 o nel 2001 e la richiesta deve essere finalizzata a usufruire del Bonus Cultura (18app.italia.it);
  • il tutore o amministratore di sostegno deve possedere l’identità digitale “PosteID abilitato a SPID”;
  • la richiesta di identità digitale per il soggetto tutelato deve essere fatta attraverso la procedura online e il tutore o amministratore di sostegno deve allegare anche la documentazione che attesti il suo titolo a rappresentare il soggetto tutelato (questa procedura non prevede l’identificazione in ufficio postale o a domicilio tramite portalettere).

Come funziona PosteID abilitato con SPID per i residenti all’estero

Un cittadino italiano residente all’estero che ha bisogno dello SPID di Poste Italiane, in alternativa alla tessera sanitaria, può presentare il tesserino del codice fiscale (la tessera in plastica) oppure il certificato cartaceo prodotto dall’Agenzia delle Entrate e vidimato dall’Ufficio Consolare (che contiene il codice fiscale), purché dal documento di riconoscimento (che sia la carta d’identità, il passaporto oppure un permesso di soggiorno in corso di validità) risulti la residenza all’estero.

Come usare PosteID abilitato a SPID

Per utilizzare PosteID sui portali della Pubblica Amministrazione e dei fornitori dei servizi aderenti a SPID, in fase di accesso ai servizi è necessario indicare di essere in possesso dell’Identità Digitale SPID emessa da Poste Italiane. Successivamente, bisogna seguire la procedura di autenticazione segnalata dal sito utilizzando l’app PosteID, precedentemente scaricata dagli store online e attivata.

Con l’app PosteID è possibile completare una serie di operazioni in modo semplice e veloce. Per esempio si può:

  • richiedere in pochi minuti l’Identità Digitale direttamente con l’app;
  • autorizzare le richieste di accesso, anche tramite l’uso del QR Code e dell’impronta digitale o facciale;
  • consultare lo storico delle richieste di accesso;
  • gestire il proprio profilo PosteID abilitato a SPID, il proprio codice PosteID e recuperare nome utente e password.

Abbiamo avuto modo di sottolineare a più riprese, all’interno di questa guida, le numerose funzionalità specifiche di Poste ID abilitato a SPID, gli alti standard di sicurezza garantiti e le molteplici modalità di registrazione messe a disposizione dalla soluzione di Identità Digitale di Poste Italiane.

Nell’eventualità in cui si dovessero riscontrare problemi con lo SPID di Poste Italiane è possibile contattare il servizio clienti disponibile 24 ore su 24 per la richiesta di sospensione delle credenziali e dalle ore 8 alle ore 20, dal lunedì al sabato, per tutte le altre eventuali esigenze.

Leggi l’articolo originale su quifinanza.it

Comments are closed.