credito-dimposta-locali-commerciali

Bonus affitti, esteso il credito d’imposta al 60% per le locazioni commerciali.

Nel decreto Ristori novità per il bonus affitti. Il credito d’imposta del 60% per le locazioni commerciali viene esteso per ulteriori tre mensilità: ottobre, novembre e dicembre.

L’articolo 8 del decreto ristoro estende il credito d’imposta al 60% per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda  – introdotto dal decreto rilancio – ai mesi di ottobre, novembre e dicembre. Ma con alcune limitazioni. Il bonus affitti infatti potrà essere usufruito solo dai proprietari di quegli immobili dove si svolgono le attività sospese a causa delle misure approvate dal Dpcm 24 ottobre 2020.

Ma c’è anche una buona notizia: si potrà usufruire del credito d’imposta al 60%  per le locazioni commerciali indipendentemente dal volume di ricavi e compensi registrato nel periodo d’imposta precedente.

Introdotto dall’articolo 28 del decreto Rilancio, il bonus affitti, ovvero il credito d’imposta per le locazioni a uso non abitativo era stato esteso a giugno dal decreto Agosto e, per le sole strutture turistico-ricettive, prorogato fino al 31 dicembre 2020 e nella misura del 50%

Il credito d’imposta spetta nella misura del 60% per i canoni (che siano stati effettivamente corrisposti) di locazione, leasing, concessioni di immobili ad uso non abitativo destinati allo svolgimento delle attività.

Leggi l’articolo originale su idealista.it

Comments are closed.